La storia del Cagliari
Tutta la cronistoria rossoblù, partita per partita
1938/39
Coppa Italia
Edizione della Coppa Italia con formula pressoché identica alla precedente. Le prime squadre ad entrare in gioco sono quelle di Serie C. Ottantotto di queste vengono sorteggiate ed accoppiate con criterio geografico per dare vita ad un turno preliminare di quarantaquattro partite che decreteranno la qualificazione di altrettante squadre che accederanno così al primo turno eliminatorio dove entrano in gioco le altre squadre di Serie C.

Per tutta la manifestazione il meccanismo di qualificazione avviene in gara unica sul campo di una delle due squadre e tempi supplementari in caso di parità al novantesimo minuto. Qualora neppure nei tempi supplementari ci dovesse essere una squadra vincente, la partita viene ripetuta a campi invertiti.

Dopo il termine del secondo turno eliminatorio saranno sedici le formazioni di Serie C qualificate. Nel terzo turno eliminatorio, di trentadue partite, entrano in gioco le squadre di Serie B. Poiché questo campionato è di diciotto squadre, vengono sorteggiate quattro di queste che vengono accoppiate per eliminarne due. Le sedici formazioni uscite vincenti dal terzo turno eliminatorio vanno ad affrontare nei sedicesimi di finale le ultime squadre che entrano in gioco, cioè le sedici di Serie A.

E si va avanti con un tabellone di tipo tennistico, ma con accoppiamenti designato da sorteggio e non con il metodo delle teste di serie, per generare ottavi di finale, quarti di finale, semifinali e la finale che viene giocata in campo neutro, in questo caso a Roma. Dove giungono Inter e Novara con vittoria che va alla squadra milanese.

Il Cagliari entra in gioco nel primo turno eliminatorio dove affronta la concittadina San Giorgio in una partita da annoverare tra quelle storiche in quanto, a tutt’oggi, unica stracittadina cagliaritana in manifestazioni ufficiali. A passare il turno sono i rossoblù il cui cammino si ferma al turno successivo allorquando vengono sconfitti a Civitavecchia dalla formazione locale che si impone con il punteggio di 3-2.