La storia del Cagliari
Tutta la cronistoria rossoblù, partita per partita
2017/18
Coppa Italia
Questa edizione della Coppa Italia è stata vinta dalla Juventus, per la quarta volta consecutiva. È anche la quarta volta consecutiva che la Juventus realizza la doppietta a livello nazionale (scudetto e Coppa Italia nella stessa stagione).

Il torneo è stato disputato con la formula ormai consolidata delle ultime stagioni. Negli ultimi anni c’è sempre stata qualche squadra delle categorie inferiori a fare da sorpresa al torneo e questa edizione non ha fatto eccezione.

Stavolta è toccato al Pordenone, formazione di Serie C impegnata nella lotta al vertice nel proprio campionato, dove veniva sconfitta negli spareggi per la promozione in Serie B, giocare il ruolo di guastafeste.

I friulani riuscivano ad arrivare agli ottavi di finale a giocarsi a Milano contro l’Inter la qualificazione ai quarti. E sono caduti solamente ai calci di rigore dopo lo 0-0 maturato al termine dei tempi supplementari. La stessa Inter veniva poi eliminata dalla futura finalista, nonché concittadina, cioè il Milan, ancora una volta dopo un’equilibratissima contesa, terminata 1-0 solo dopo i tempi supplementari. E ancora equilibrata era la semifinale dove il Milan eliminava la Lazio solo ai calci di rigore dopo 210 minuti di gioco nell’arco delle due gare senza reti.

Decisamente meno equilibrata è stata la finale, disputata ancora a Roma, dove il Milan resisteva un solo tempo, il primo, concluso sul nulla di fatto, per poi essere travolto 4-0 nel secondo.

Ancora una volta è stata poco significativa la partecipazione del Cagliari che, nel primo incontro ufficiale della stagione, disputato per calendario in casa ma giocato a Torino per l’indisponibilità della costruenda Sardegna Arena, sconfiggeva solo ai calci di rigore il Palermo, formazione di Serie B, nel terzo turno eliminatorio, quello previsto per la prima gara, per poi arrestare clamorosamente il proprio cammino nel turno successivo quando, alla Sardegna Arena, proprio il Pordenone si imponeva con il punteggio di 2-1.